TRILUX e le nostre idee vi illumineranno!

Con l'introduzione dell'illuminazione a LED, l'industria della luce vive attualmente un momento di profonda svolta tecnologica che si può certamente definire rivoluzionario e paragonabile all'invenzione della lampadina a incandescenza o al passaggio alla lampada fluorescente. Per l'apparato normativo e gli organismi di standardizzazione, stare dietro a rapidi cambiamenti di una simile portata è diventato quasi impossibile. In una fase come questa manca di solito una convenzione di linguaggio unitaria con la conseguenza che in materia di LED coesistono finora diversi tipi di definizione in termini di dati e criteri di qualità rendendo praticamente impossibile sia la verifica che la messa a confronto di prodotti e portando a una certa insicurezza sul mercato.

Oltre a fornire informazioni di fondo sulla nuova tecnologia LED, ci si propone perciò anche di creare i presupposti per poter arrivare a una comprensione unitaria degli argomenti riguardanti l'illuminazione a LED.

"IL PACCHETTO COMPLETO DEVE RISULTARE VINCENTE"

La tecnologia LED si è affermata ormai in tutte le applicazioni. Ma quali sono i dettagli importanti di cui tenere ancora conto e quali sono le nuove tendenze che dominano il settore illuminotecnico?

Dietmar Zembrot, membro del consiglio di amministrazione TRILUX e responsabile del reparto tecnico prende qui posizione insieme a Dirk Pietz, responsabile Product management.

Leggi tutta l'intervista

Il LED – Una delle tecnologie di illuminazione più efficienti

Con un grande potenziale di risparmio energetico

Potendo contare su una durata utile di circa 50.000 ore di esercizio – negli apparecchi per esterni spesso anche molto maggiore – , il LED si rivela di gran lunga superiore alla maggior parte delle altre tecnologie di illuminazione. Il valore equivale a 5,7 anni di funzionamento continuo, ossia 2.083 giorni per 24 ore al giorno. Ad influire sulla durata utile di un LED sono fra l'altro temperatura, intensità di corrente e tensione, nonché umidità, azione di sostanze chimiche, radiazioni e forze meccaniche.

Qui bisogna dire che, rispetto ad altre tecnologie di illuminazione, la sensibilità di un LED nei confronti di influssi meccanici è comunque relativamente bassa. Questo si deve alla mancanza di parti mobili o fragili e alla compattezza della sua struttura.

FAQ

Temperatura, luminosità e durata utile

Uno dei fattori più importanti per la performance e la durata utile di un LED è dato dalla temperatura nello strato di sbarramento, la così detta temperatura di giunzione Tj. Aumentando la temperatura, diminuiscono luminosità e durata utile di un LED. È per questo che una gestione termica è di centrale importanza.

LED o lampada fluorescente?

Una decisione tra LED e lampada fluorescente non può essere presa a priori, visto che deve tenere conto di molti fattori e delle specifiche situazioni. La qualità della tecnologia di illuminazione impiegata svolge comunque in ogni caso un ruolo decisivo. Da oltre 100 anni TRILUX è sinonimo di soluzioni illuminotecniche intelligenti, efficienti ed innovative. Siamo sempre pronti ad offrirvi il nostro supporto offrendo servizi di consulenza specialistica per aiutarvi a trovare la soluzione ottimale, a risparmio energetico e contenuta nei costi per le vostre specifiche necessità. Non vi resta che contattarci!

Perdita di potenza e guasto totale dell'apparecchiot

In merito alla durata utile di un LED, si deve distinguere tra errori parametrici, vale a dire una perdita di potenza, e un guasto totale. In caso di perdita di potenza, il flusso luminoso, con il tempo, diminuisce fino a scendere sotto un valore soglia accettabile per il campo di impiego in questione. Di regola la durata utile di 50.000 ore si riferisce al valore L70, questo significa che trascorse le 50.000 ore, il flusso luminoso sarà sceso al 70 % della potenza iniziale. Guasti totali, cioè LED difettosi che non sono più in grado di emettere luce, possono invece essere parametrati con l'aiuto del valore B (Mortality). Una durata utile di 100.000 ore con un valore B50 indica che dopo 100.000 ore la metà dei LED sono guasti.

Calcolatore durata utile Trilux

Direzione di passaggio e direzione di sbarramento

L'applicazione di una tensione sulla giunzione P-N può influenzare l'entità dello strato di sbarramento. Decisiva è qui la polarità. Se si combina il conduttore di tipo N (donatore di elettroni) con il catodo a carica negativa, degli elettroni provenienti dal lato N si spingono, in direzione dello strato di sbarramento, verso l'anodo. Contemporaneamente dal lato P (che è collegato con l'anodo a carica positiva) si muovono delle lacune in direzione dello strato di sbarramento o del catodo. Aumentando la tensione, si riduce lo strato di sbarramento fino ad ottenere tensione diretta e conduzione di elettricità da parte del diodo. Se invece si collega il conduttore di tipo N con l'anodo a carica positiva, gli elettroni vengono attirati dall'anodo così che lo strato di sbarramento si ingrandisce impedendo il passaggio di corrente.

La struttura di un LED

A prima vista un LED è composto da una serie di componenti. L'elemento centrale è il LED (diodo ad emissione luminosa) vero e proprio, un semiconduttore appositamente drogato in grado di convertire energia elettrica in luce visibile. Questo processo ha luogo in un'area molto piccola, al centro del semiconduttore, il così detto strato di sbarramento o giunzione. Il LED stesso dispone di due collegamenti elettrici e può essere fissato ad un materiale di supporto termoconduttore per scaricare il calore generato durante il funzionamento. Questi componenti vengono protetti da un corpo robusto che, verso l'alto, nella direzione di radiazione, è coperto da un sistema ottico primario (di regola una piccola lente).

Luce bianca – quale tecnologia LED è la migliore?

A seconda del settore di impiego e dei requisiti da soddisfare, tutte le diverse tecnologie LED sono adatte per la creazione di luce bianca. I LED RGB vengono utilizzati prevalentemente per l'illuminazione d'accento. I loro vantaggi sono dati soprattutto dalla possibilità di regolare in modo flessibile e dinamico il colore della luce. Rispetto ai LED a conversione di luminescenza bicromatici sono però più costosi e offrono una resa cromatica inferiore. TRILUX ha in programma entrambe le tecnologie che trovano impiego in numerosi apparecchi e soluzioni illuminotecniche. I LED UV con fosforo RGB offrono grandi possibilità per il futuro ma dal punto di vista tecnologico non sono ancora maturi a sufficienza da soddisfare i requisiti di qualità TRILUX.

Tutti conosciamo l'effetto stimolante della luce. La sua capacità di risvegliare i sensi, attivare il corpo e regolare il ciclo delle nostre giornate. La luce del sole, secondo recenti ricerche, avrebbe addirittura un effetto positivo sulla salute e la psiche, ma anche la luce artificiale sembra in grado di migliorare il senso di benessere dell'essere umano e favorirne la concentrazione, offrendo gli stimoli giusti. Basandosi sulla luce solare, la luce artificiale è quindi ormai da tempo ben di più che un semplice mezzo d'illuminazione. 

Forti di tecnologie innovative, soluzioni illuminotecniche intelligenti e un'esperienza nel settore, la nostra aspirazione è quella di fornire sempre la migliore qualità d'illuminazione possibile, Nuova Luce, insomma, che sappia dare un'impronta decisiva all'architettura, permetta alle persone di lavorare meglio, susciti sensazioni positive e sia oltretutto altamente efficiente.

Sviluppo di nuove tecnologie

Un sistematico accumulo e trasferimento di conoscenze, specialmente nell'ambito dello sviluppo di nuove tecnologie come il LED, è molto importante. Per questo TRILUX si impegna a fondo per un networking a cui partecipino ricercatori impegnati su aspetti sia di base che applicativi, nonché istituzioni pubbliche e consorzi per la standardizzazione come Zhaga. Progetti comuni nel campo della tecnologia LED sono attualmente in corso, in collaborazione, fra gli altri, con 3M, le varie sedi del Fraunhofer-Institut, il Ministero federale tedesco per l'educazione e la ricerca (BMBF), il politecnico di Ilmenau. Inoltre con OSRAM nel campo dell'OLED e, nel campo della gestione della luce, con l'azienda affiliata BAG. Sul piano dei contenuti, in questi progetti vengono trattati argomenti futuribili come ad esempio la ricerca e lo sviluppo di sistemi sostenibili per ambienti di lavoro e uffici, un'analisi su l'illuminazione dinamica sul posto di lavoro nell'ufficio del futuro oppure vengono presi in esame sistemi interattivi per la gestione elettronica dell'illuminazione. 

Dal febbraio 2010, TRILUX fa parte di Zhaga, un consorzio globale a cui aderiscono diverse aziende del settore illuminotecnico. Tenendo conto dello sviluppo rapido quanto sostenibile della tecnologia LED, l'impegno di Zhaga è quello di creare delle specificazioni che possano assicurare l'intercambiabilità di moduli LED di produttori diversi con particolare attenzione alla compatibilità meccanica, illuminotecnica, termica ed elettrica di moduli LED, sistemi e alimentatori.

Obiettivo: sostenibilità

In tutto ciò che facciamo, ragionare a lungo termine è da sempre un aspetto fondamentale della nostra filosofia. Il nostro obiettivo è quello di offrire prodotti sostenibili ed efficienti in chiave energetica, e produrli trattando in modo responsabile tanto le risorse quanto le materie prime e l'energia. In fatto di convenienza, eco-compatibilità ed efficienza energetica, con i nostri prodotti, soprattutto grazie alla tecnologia LED, riusciamo a raggiungere livelli che appena pochi anni fa sarebbero sembrati impossibili.

saperne di più